Teatri 35 lavora dal 2005 alla tecnica del tableau vivant, portando in scena le opere di Caravaggio e altri celebri pittori in Italia e all’estero.

Nei nostri tableaux vivants il suono muove il gesto, il gesto crea l’immagine, l’immagine incarna la musica

Teatri 35 ha sede a Napoli, ma svolge la sua attività artistica in tutta Italia.

 

Il Panno Acotonato dello Inferno

  • tableau vivant Pietà Rosso Fiorentino

Il panno acotonato dello inferno

 

… e la pittura panno acotonato dello inferno, che dura poco et è di manco spesa, perché levato che gl’ha quello riciolino, non se ne tiene più conto, ma havendo ogni cosa haver fine, non sono eglino eterne a un modo, e ci sarei che dire un bon dato…

da Diario di Jacopo Carucci da Pontormo

 

Il panno acotonato dell’inferno è un’espressione usata dal Pontormo, in una lettera indirizzata all’umanista Benedetto Varchi, per riferirsi alla pittura. Con questa espressione, l’artista evidenzia l’aspetto fragile e poco duraturo della pittura, a partire dal panno grezzo che ne costituisce il supporto, la tela.

 

Pontormo, Rosso Fiorentino e Pasolini

 

Dopo aver indagato l’opera di Caravaggio e la pittura del ‘600, la ricerca di Teatri 35 si è concentrata sulle opere del Manierismo fiorentino per tornare alle origini.

In questo spettacolo, infatti, gli attori si confrontano proprio con i tableaux vivants di Pontormo e Rosso Fiorentino messi in scena da Pier Paolo Pasolini nel mediometraggio La Ricotta tratto da Ro.GO.Pa.G., un’opera che è stata determinante per la poetica della compagnia teatrale.

 

Teatro e musica

 

Opere pittoriche e musica sono i cardini su cui si costruisce il lavoro sui tableaux vivants di Teatri 35: ogni nuova performance nasce dalla combinazione di queste due direttrici, un incontro che richiede una lunga fase di ascolto, osservazione e studio che procede fino a quando non si raggiunge la combinazione ottimale tra i due elementi.

Le sperimentazioni teatrali della compagnia sono ritmo, soprattutto ritmo, in cui la luce segue e sottolinea il dinamismo. I tableaux vivants costruiti sulla musica e realizzati con pochi mezzi: poche stoffe, pochi oggetti e, soprattutto, i corpi degli attori che, facendosi modelli e attrezzisti, compongono dinanzi agli spettatori le tele.

 

La ricerca di Teatri 35

 

Il lavoro ha avuto inizio con le disegnatrici Simonetta Capecchi e Caroline Peyron che hanno seguito la compagnia e sei loro allievi in un workshop combinato di teatro e disegno. Insieme a loro, hanno disegnato alcune allieve coraggiose.

Gli attori sono infatti partiti da zero, cioè da una serie infinita di esercizi preparatori, di cui i disegnatori faticavano a volte a cogliere il senso. Alla fine, proprio nell’ultima settimana, è apparso lo spettacolo e i loro sforzi sono stati premiati.

Grazie a Moleskine per aver donato i taccuini: nella fascetta l’elenco dei quadri e delle musiche dello spettacolo. La locandina e la grafica sono state realizzate da Franco Lancio.

 

Making of

 

Video e foto di Cecilia Battimelli, che ha seguito fedelmente gli attori e i partecipanti al workshop. Qui è possibile vedere altri disegni realizzati nell’occasione.

i DisegnAttori 1

Opere rappresentate

 

  • Annunciazione 1512 Olio su tavola, Andrea Del Sarto, Firenze, Palazzo Pitti, Galleria Palatina
  • Natività del Battista 1526 Olio su tela diametro 54, Jacopo Carucci detto il Pontormo, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • Visitazione 1528-29 ca Olio su tavola 202 x 156 cm, Jacopo Carucci detto il Pontormo, Carmignano, Piave di S. Michele Arcangelo
  • Madonna col Bambino e i Santi Francesco e Giovanni Ev.(Madonna delle arpie) – 1517, Olio su tavola, Andrea Del Sarto, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • Sacra Conversazione (Madonna di Ruffillo) 1514, Affresco staccato 223 x 196 cm Jacopo Carucci detto il Pontormo, Firenze, Convento della SS. Annunziata, Cappella di San Luca
  • Annunciazione – 1527-28 ca – Jacopo Carucci detto il Pontormo, Affresco 368×168 – Firenze
  • Illuminazione di Francesco I 1532-1539 ca. Facente parte di Ciclo di Affreschi e stucchi, Giovan Battista di Jacopo detto Rosso Fiorentino, Castello di Fontainebleau, Galleria Francesco I
  • Morte di Cleopatra 1525-27 Olio su tavola, Giovan Battista di Jacopo detto Rosso Fiorentino, Braunschweig, Herzog anton ulrich-Museum, Kunstmuseum des Landes Niedersachsen
  • Mosè difende le figlie di Jetro 1523 ca Olio su tela, bottega del Rosso Fiorentino, Firenze, Galleria degli Uffizi

 

Opere rappresentate

 

  • Deposizione dalla Croce 1521 Olio su tavola 375 × 196 cm, Giovan Battista di Jacopo detto Rosso Fiorentino, Volterra, Pinacoteca e Museo Civico
  • Deposizione – 1526-28 ca, Olio su tela 313 x 168 cm, Jacopo Carucci detto il Pontormo, Firenze, Santa Felicita, Cappella Capponi
  • Pietà 1538-40 ca, Olio su tela trasportata da tavola, Giovan Battista di Jacopo detto Rosso Fiorentino, Parigi, Musée du Louvre, départemant des Peintures
  • Cena in Emmaus 1525, Olio su tela 230 x 173 cm, Jacopo Carucci detto il Pontormo, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • San Quintino – 1517-18 ca, Olio su tela 163×103, Jacopo Carucci detto il Pontormo, Sansepolcro, Pinacoteca Comunale
  • San Giovanni Evangelista – San Michele Arcangelo 1519 ca, Entrambi i dipinti sono Olio su tavola 173 x 59 cm (massima 96), Jacopo Carucci detto il Pontormo, Empoli
  • Cosimo il Vecchio de’ Medici – Ritratto 1518-19 ca , Olio su tavola 86 x 65 cm, Jacopo Carucci detto il Pontormo, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • Giovane – Ritratto 1524-26 ca, Olio su tavola, Giovan Battista di Jacopo detto Rosso Fiorentino, Napoli, Museo Nazionale di Capodimonte
  • Dama – Ritratto – 1532-33 ca , Olio su tavola 89 x 70 cm, Jacopo Carucci detto il Pontormo, Francoforte, Städelsches Kunstinstitut
  • Giovanetto – Ritratto 1525-26 ca., Olio su tavola 85 x 61 cm, Jacopo Carucci detto il Pontormo, Lucca, Museo Nazionale di Villa Guinigi
  • Dama con castello di fusi 1514-15 ca, Olio su tavola 76 x 54 cm, Andrea Del Sarto, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • Perdita della gioventù perpetua 1532-1539 ca., Facente parte di Ciclo di Affreschi e stucchi, Giovan Battista di Jacopo detto Rosso Fiorentino, Castello di Fontainebleau, Galleria Francesco I
  • Angiolino musicante 1521, Olio su tavola, Giovan Battista di Jacopo detto Rosso Fiorentino,Firenze, Galleria degli Uffizi

 

Musiche

 

  • Ennio Morricone, Ave Maria Guarani
  • Johann Sebastian Bach, BWV 1060, Adagio
  • Lucas Ruiz de Ribayaz, Espanoletas
  • Giuseppe Verdi, La Vergine degli Angeli
  • Johann Sebastian Bach, Concerto per 2 violini e orchestra BWV 1043
  • Wolfgang Amadeus Mozart, Rex Tremendae – Requiem
  • Antonio Vivaldi, Stabat Mater
  • Alessandro Stradella, Ombre voi che celate, Aria
  • Antonio Bertali, Sonata III à 3 –
  • Michael Nyman, String Quartet No. 2 III
  • Sergej Sergeevič Prokof’ev, Cinderella’s Waltz

 

Crediti

 

IL PANNO ACOTONATO DELLO INFERNO

tableaux vivants dall’opera di Pontormo e Rosso Fiorentino

Messa in scena e produzione Teatri 35

Di e con in scena Gaetano Coccia, Francesco Ottavio De Santis, Antonella Parrella

E con Anastasia Barra, Rosa Merola, Vanna Piacente Denies, Francesca Rota, Thomas Vladimir Santangelo, Vivien Valli

in collaborazione con Caroline Peyron e Simonetta Capecchi

si ringrazia Franco Lancio, Cecilia Battimeli e i Disegnattori

finalista premio Abito in Scena Festival

Anteprima 28 marzo 2014, Riot Studio, Napoli

Debutto 10 maggio 2014, San Giuseppe delle Scalze a Pontecorvo, Napoli

 

Repliche principali

 

2014, 16-18 Maggio, Museo BeGo, Castel Fiorentino (FI)

2014, 24 Luglio, Festival Volterra Teatro, Pinacoteca e Museo Civico di Volterra, palazzo Minucci-Solaini, Volterra (PI) (http://www.volterrateatro.it/2014/indexcf53.html?lang=it)

 

Rassegna stampa

 

Volterra Teatro 

Sassilive 

Il Sole 24 Ore 

Corriere spettacolo

Krap’s Last Post teatro

Tableaux Vivant

l nucleo artistico di Teatri 35 lavora insieme da 20 anni nel campo della sperimentazione teatrale. Teatri 35, composta da Gaetano Coccia, Francesco Ottavio De Santis e Antonella Parrella, sperimenta da anni sulla tecnica dei tableaux vivants. La compagnia opera principalmente a Napoli dove ha sede un laboratorio permanente, ma da sempre porta i propri spettacoli nelle più importanti rassegne nazionali ed internazionali.

Categoria
Spettacoli
Tags
tableau vivant, tableaux vivants, tableaux vivants Pontormo, tableaux vivants Rosso Fiorentino, Teatri 35, Voltera Teatro